Programma Annuale

Programma annualeChe cos’è il Programma Annuale

La gestione amministrativa delle scuole è regolata dal Decreto Interministeriale 44/2001, Regolamento concernente le “Istruzioni generali sulla gestione amministrativo-contabile delle istituzioni scolastiche”, che all’articolo 3 definisce il Programma Annuale:

L’attività finanziaria delle istituzioni scolastiche si svolge sulla base di un unico documento contabile annuale (…) predisposto dal dirigente scolastico (…) e proposto dalla Giunta esecutiva con apposita relazione e con il parere di regolarità contabile del Collegio dei revisori, entro il 31 ottobre, al Consiglio d’istituto o di circolo (…). La relativa delibera è adottata dal Consiglio d’istituto entro il 15 dicembre dell’anno precedente quello di riferimento, anche nel caso di mancata acquisizione del predetto parere del collegio dei revisori dei conti entro i cinque giorni antecedenti la data fissata per la deliberazione stessa.

Le competenze in tema di Programma Annuale.

Il Programma Annuale è predisposto dal Dirigente Scolastico, e proposto al Consiglio di Istituto/Consiglio di Circolo dalla Giunta Esecutiva, che ha anche il compito di proporre all’approvazione del CdI eventuali variazioni nel corso dell’anno. Il Consiglio di Istituto, che in quanto organo collegiale di governo esercita le funzioni di indirizzo politico-amministrativo dell’istituzione scolastica, ha il compito di: – approvare il Programma Annuale entro il 15 dicembre dell’anno precedente quello di esercizio e comunque improrogabilmente entro il 14 febbraio; – verificarne il grado di attuazione entro il 30 giugno dell’anno di riferimento. La non approvazione del Programma Annuale nei termini stabiliti comporta la nomina di un commissario ad acta da parte dell’Ufficio Scolastico Regionale. La realizzazione del Programma, e la predisposizione dei documenti necessari per verificarne lo stato di attuazione, spettano al Dirigente Scolastico.

Allegati

Programma Annuale 2020
Regolamento attività negoziale per fornitura di beni e servizi
Decreto Ministeriale 19-2018